Il Recupero di un Riccio

Informazioni su quando si deve prelevare un riccio

 Un riccio, come ogni altro animale selvatico, deve essere prelevato solo se è in difficoltà o in pericolo immediato. Prelevare sempre con guanti.

In ogni caso contattare sempre ed immediatamente il CRAS della propria zona (Centro Recupero Animali Selvatici), la polizia provinciale o un centro abilitato.

Informazione su quando

un riccio è in difficoltà?

Normalmente i ricci si nascondono quando sentono attività umana. Se non scappano o non si nascondono può essere un segno che qualcosa non va bene. Possono rimanere immobili, abbassare la testa, chiudersi a palla e sibilare. È anche perfettamente normale. Sono in grado di rimanere in quella posizione per un'ora se continui a rimanere lì. 

Sono animali notturni quindi potrebbero essere in difficoltà se trovati di giorno.

Ma non sempre.

Potrebbe essere una mamma in cerca di cibo o un riccio che, disturbato, è alla ricerca di un nuovo ricovero. 

E' DA PRELEVARE:

-un riccio collassato

-un riccio che cammina male (come ubriaco)

-un riccio ferito o visibilmente ammalato

-un riccio in pericolo (caduto in pozzetti o buche profonde;trovato in mezzo ad una strada; in luoghi dove sono presenti veleni,lumachicidi etc ; in presenza di cani; impigliato in reti o altri oggetti.

-un riccio con numerose zecche sintomo di possibili patologie.

-un riccio piccolo o neonato (solo se si è sicuri che la mamma non è nelle vicinanze).

-un riccio di poco peso (al di sotto dei 250/300 grammi) in prossimità dell'inverno (non ha grasso accumulato necessario per il letargo).

Salvali immediatamente e contatta un centro di soccorso.

 

Fare clic sul pulsante per i dettagli di contatto.

Riccio Kit di Recupero

Riccio Kit di Recupero Progetto Riccio Europeo www.inforiccio.com

Guanti, 

Scatola alta,

Boulle calda,

Maglietta o stoffa,

Vecchio giornale,

Torcia.

Questo riccio collassato ha

recuperato completamente.

Recupero%2520Riccio%25201_edited_edited.

Quando si trova un riccio in difficoltà , la maggior parte delle volte è in ipotermia cioè freddo.

In questo caso, scaldare l'esemplare (una boulle  o semplicemente una bottiglia di plastica con acqua calda avvolta in un pile o stoffa che non perde fili) prima di mettere a disposizione cibo o acqua.

Controllare in modo costante la temperatura della boulle (bottiglia) per evitare che il riccio si raffreddi.

 

Assolutamente non cercare di dare acqua o cibo ad un riccio freddo. Il riccio può morire. 

 

La temperatura corporea normale è 35 °C.

Normalmente il riccio, visto dall'alto,  ha una forma tondeggiante.

Se ha i fianchi scavati è senz'altro in difficoltà (parassiti, disidratazione, infezione).

Prelevare sempre con guanti o protezione.

Lavarsi sempre le mani dopo aver avuto contatto con un selvatico.